«Entrato in Gerico, [Gesù] attraversava la città. Ed ecco un uomo di nome Zaccheo, capo dei pubblicani e ricco, cercava di vedere quale fosse Gesù, ma non gli riusciva a causa della folla, poiché era piccolo di statura. Allora corse avanti e, per poterlo vedere, salì su un sicomoro, poiché doveva passare di là.» (Luca 19, 1-4)

Per riuscire a scorgere Gesù, Zaccheo sale su un sicomoro. Innalzandosi sull’albero (non solo fisicamente, ma anche spiritualmente), non vuole solo vederlo, ma anche capirlo: ecco che il sicomoro diventa lo strumento per avvicinarsi a Cristo. Zaccheo, pronto ad innalzarsi per vedere oltre a sé, è un uomo che ricerca e che, nel suo percorso di vita, trova.
 
A partire da questi significati, ReteSicomoro si pone come obiettivo quello di essere uno strumento per aiutare le organizzazioni cattoliche nello sviluppo e nella valorizzazione dei loro progetti, affiancandole per portare un aiuto nella loro preziosa opera di testimonianza culturale e sociale.
 
 
ReteSicomoro, un progetto del mondo religioso per il mondo religioso, è:
 
• un portale gratuito per la diffusione di contenuti informativi e servizi formativi tra le realtà cattoliche;
• una realtà al servizio di enti religiosi, parrocchie, congregazioni, comunità, associazioni, scuole, istituti e singoli fedeli;
• formazione ed informazione continua su temi di carattere culturale, teologico, artistico, gestionale, scolastico e giovanile;
• formazione ed informazione continua sulla ricerca di contributi e finanziamenti;
• uno spazio per condividere esperienze, progetti, idee.
 
Per questo, maggiori sono il numero e le tipologie di realtà che partecipano a ReteSicomoro, più grande sarà anche il risultato.
 
 
 
 
 
 
Salva Segnala Stampa Esci Home