L’anno del Sinodo dei giovani (2018) si caratterizzerà per una serie di iniziative articolate: discernimento per gli adulti e gli educatori delle comunità cristiane, ascolto aperto e attento dei giovani in tutte le loro espressioni e – infine – un vero e proprio cammino/pellegrinaggio diffuso nei territori italiani che convergerà a Roma l’11 e il 12 agosto 2018.

Intorno all’esperienza del cammino, antichissima nella sua forma e nuova come proposta condivisa da tutte le diocesi italiane negli stessi giorni, vi offriamo alcune brevi riflessioni molto pratiche affinché il pellegrinaggio possa diventare una effettiva esperienza di Chiesa: capace di mantenere la ricchezza di espressioni diverse che provengono dai nostri territori e nello stesso tempo in grado di sostenere alcune scelte comuni che si chiedono a tutti.

Queste brevi note nascono dai primi confronti con diverse realtà del territorio e vorrebbero rispondere ad alcune domande che vanno formandosi e via via ripetendosi.
 
  
 
(articolo tratto da giovani.chiesacattolica.it)
 

 
Salva Segnala Stampa Esci Home